Google penalizza il sito di Chrome, le regole sono le stesse anche per loro

google chrome penalizzato

Da un paio di giorni Google è finita in una bufera sui link a pagamento, che si è chiarita con delle scuse da parte di Google e l’affermazione che ne google ne l’azienda che ha fatto la campagna per loro volevano promuovere link dofollow a pagamento, vicenda che trovate brevemente riassunta qui.

La legge è uguale per tutti e per certi tipi di abusi Google prevede la penalizzazione del sito stesso e come un qualunque sito google ha deciso di penalizzare manualmente il sito di chrome a causa della violazione delle loro stesse regole.

Il PageRank del sito è stato abbassato per 60 giorni, per mantenere la qualità delle ricerche, così come sarebbe stato con qualsiasi altro sito.

Se provate infatti a cercare chrome il sito non sarà più in prima posizione a causa della penalizzazione.

Volevamo sottolineare che una penalizzazione non equivale ad un ban per cui il sito sarà sempre visibile anche se ha perso delle posizioni, per i crediti sui video Matt Cutts ha confermato che non passano page rank e si scusa ma è in vacanza.

Non ci resta che aspettare 60 giorni per vedere chrome salire nuovamente, da questa storia Google ha dimostrato che applica le regole per tutti, anche per se stesso.

Via

Update: questa la comunicazione ufficiale di Google

“Abbiamo indagato la vicenda e abbiamo deciso di intervenire manualmente per far retrocedere www.google.com/chrome nell’indicizzazione e abbassarne il PageRank per un periodo minimo di 60 giorni. Siamo molto fermi nel far applicare in modo rigoroso le nostre istruzioni per i webmaster, per poter garantire sempre risultati di qualità agli utenti. Per questa ragione, sebbene non abbiamo mai autorizzato la campagna in oggetto né abbiamo individuato altre violazioni alle nostre linee guida, riteniamo di dover essere i primi a uniformarci agli standard più elevati e abbiamo quindi deciso di applicare a noi stessi sanzioni più rigorose di quelle che applicheremmo a qualsiasi altro sito.”

alessio

Sono un giovane web designer con la passione per il blogging e la tecnologia in generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *