Google Chrome, arrivano i videogiochi nativi in C++

La tecnologia si chiama Native Client e permette di portare le applicazioni native scritte in C, C++, o C# direttamente nel web, senza dover riscrivere completamente il codice.

Google inoltre permette di distribuire le proprie applicazioni che si basano sul native client direttamente dal Chrome Web Store. Per maggiori informazioni si può visitare il sito http://gonacl.com/ .

morocarlo

Sono uno studente di ingegneria informatica di Trieste. Sono appassionato di informatica. Conosco vari linguaggi fra cui C#, vb.net, vb6, java, php, asp, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *