Google Reader, non è morto

google-reader-condividi

Google Reader è cambiato, e apriti cielo il web si rivolta definendolo ora (dopo anni in cui non veniva aggiornato) un servizio inutile perchè non permette di condividere se non su Google Plus.

La rete è infuriata, si leggono un po ovunque post che parlano della morte di Google Reader, parole gettate al vento dato che è ancora possibile condividere su Facebook, FF, Twitter e qualsiasi altro social network si voglia.

Ebbene si, esiste un tasto in alto a destra che permette di modificare le impostazioni di Google Reader. Una volta cliccato si aprono le impostazioni, cliccate su Send To, e come per magia appariranno vari social network, scegliete Facebook, Twitter o aggiungetene uno personalizzato. Chiudete e andare su Reader. (link diretto)

Ed ecco che le polemiche (1) si possono spegnere, Google Reader non è morto, Google vuole solo spingere gli utenti ad usare Google+ di più.

morocarlo

Sono uno studente di ingegneria informatica di Trieste. Sono appassionato di informatica. Conosco vari linguaggi fra cui C#, vb.net, vb6, java, php, asp, ...

2 thoughts on “Google Reader, non è morto

  1. peccato che l’applicazione che permetteva di inserire i proprio shared in un blog non si aggiorna più e poi son scomparsi tutti gli shared delle persone che si seguivano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *