L’inutilità dei confronti fra Google Plus, Twitter e Facebook per rapidità di successo

Che senso ha confrontare i social network? Un senso questa statistica di per se lo avrebbe, ma molti, troppi siti lo fanno molto male. Confrontare il tempo di permanenza sui vari social network è molto utile per capire le abitudini, così come il numero medio di messaggi postati, le risposte, le foto inserite e molti altri dati.

L’inutilità sta nel confronto “cieco” ovvero quando si prendono dei dati e si mettono insieme senza analizzare la situazione. Google al momento del lancio di Google Plus vantava un miliardo di visitatori unici al mese. Facebook, Twitter e MySpace circa 0 visitatori al mese.

Confrontare quindi il tempo impiegato per il raggiungimento del numero di utenti è assolutamente insensato. Lo si può fare solo fra Facebook, Twitter e MySpace che sono partiti tutti da zero, ma Google Plus ha avuto una pubblicità e una visibilità immensa, che questi tre social inizialmente non avevano.

morocarlo

Sono uno studente di ingegneria informatica di Trieste. Sono appassionato di informatica. Conosco vari linguaggi fra cui C#, vb.net, vb6, java, php, asp, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *