I segreti della casta: una bufala?

LaCasta

In queste ultime 48 ore è nato un gruppo su Facebook denominato I segreti della casta di Montecitorio. Il gruppo ha già raggiunto i 200 mila fan in poco più di 24 ore.

Ne hanno parlato i maggiori siti italiani e addirittura in televisione, ma secondo noi è una bufala bella e buona. I motivi ve li spieghiamo subito.

Il responsabile dice di aver lavorato come precario per 15 anni a Montecitorio e di essersi deciso a dire tutto come ripicca per il licenziamento. Usa un nickname, ma non penso sia molto difficile risalire al nome esatto della persona visto che non ci saranno molte persone ad aver lavorato come precari a Montecitorio per 15 anni.

Un altro dettaglio è il blog: aperto per “sicurezza”, ma anche questo fa sorgere dei dubbi, infatti prima parla come un inesperto di internet e della rete, e in mezz’ora riesce a tirare su un blog ben fatto.

Poco dopo aggiunge anche gli annunci adsense. Nulla di strano, magari vuole guadagnare qualcosina, se non che questi annunci sono ottimizzati a dovere. Nella sidebar ha messo il titolo nero, proprio come i widget e il testo con i colori esatti, e stesso discorso vale per il banner in mezzo al post. Un ottimizzazione perfetta per uno che il giorno prima ha aperto a fatica un blog!

Altro discorso riguarda i discorsi fatti. Persone informate affermano che non ci sia nulla di nuovo, ma che tutto ciò arrivi dal libro la Casta, risalente al 2006 e che racconta le stesse cose.

Complimenti al probabile falso ex dipendente di Montecitorio, un ottima idea per arrotondare lo stipendio, ottimo tempismo e anche un ottima realizzazione del sito per uno che di informatica non ne mastica 🙂

Controllando l’id adsense questo non risulta in nessun altro sito.

morocarlo

Sono uno studente di ingegneria informatica di Trieste. Sono appassionato di informatica. Conosco vari linguaggi fra cui C#, vb.net, vb6, java, php, asp, ...

3 thoughts on “I segreti della casta: una bufala?

  1. beh vero o finto che sia, dice cose che anche se erano state dette, pochi ricordavano o sapevano.. se adesso ci mettiamo a criticare anche chi da notizie su questi pezzi di merda che ci governano, siamo messi male.

    Poi da me non avrà soldi, ho tutte le pubblicità bloccate da Adblock Plus. ^^

  2. I blogs sono0 generati in automatico da strumenti preposti, l’utente non deve fare assolutamente nulla.
    Idem per ad-sense o altre operazioni atte a “raccogliere i benefici delle molte visite”, sono sempre strumenti automatici che “scattano” in automatico appena il gestore del sito si accorge dell’alto numero di visite. Altre cose possono esser state aggiunte in seguito da utenti esperti offertisi di farlo… sono ipotesi scadenti e poco valide le tue. sorry.
    Come tu stesso dici, è una buona idea sottolineare le cose già menzionate in un libro, meglio ancora gli da risalto in un momento come questo, ed è anche piu che giusto farlo. Vuoi dire che era meglio se stava zitto? io direi che è meglio se stai zitto tu….assieme ai politici. O forse ti piace che le tue tasse finiscano così? O magari sei un’evasore….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *