Passare a Google+ da Facebook : Perchè farlo

Ormai in internet si parla solo di Google Plus, ma a questo punto una domanda ci sporge spontanea, perché passare da Facebook a Google Plus?

Possono esserci tanti motivi per cambiare social network e trasferirsi virtualmente dalla piattaforma sociale di Mark Zuckerberg a quella progettata in California. Abbiamo parlato tanto nel corso delle settimane passate del nuovo social network di Google e quindi ognuno di voi avrà un’idea chiara in mente di ciò che può offrire il nuovo prodotto social di casa Google. E’ meglio passare a Google+ da Facebook oppure restare ancorati a Facebook?

Ormai in Italia se si pensa a Social Network il primo collegamento che ci viene in mente è…Facebook!

Pero eccovi gli ennesimi consigli utili da sapere per notare le differenze tra questi due social network.

Non intendo in questo articolo screditare Facebook, che resta sempre un ottimo social network e sicuramente il primo per numero di iscritti, fino ad ora.

Google+, il nuovo social network di Google, è uno strumento che si integra perfettamente con gli strumenti di ricerca online. Il motore di ricerca di Google è infatti presente all’interno di Google+ tramite gli spunti. In questo modo all’interno di un’unica piattaforma potremo leggere contenuti che ci interessano tratti dalla rete e interagire con i contatti presenti nelle cerchie di Google+.

Google+ permette di condividere in modo molto rapido i contenuti esclusivamente con le persone che vogliamo. Non sono presenti quindi delle opzioni per la privacy generiche, ma ogni volta che pubblichiamo possiamo decidere a chi mostrare quei contenuti con una facilità estrema, punto a grosso favore della grande G, date le grosse critiche su questo argomento a Facebook. Io posso decidere cosa condividere e con chi condividere. In Facebook questo decisamente non è possibile, usando Google+ quindi abbiamo la possibilità di preservare totalmente la nostra privacy
Google+ ovviamente consente di avere a disposizione un’ampia varietà di servizi online integrati con l’applicazione. Naturalmente si tratta di tutti gli strumenti su internet di Google, da GmailGoogle Docs, da Picasa (presto Google Photo..) per la gestione delle fotoYouTube per la condivisione di video.

Tutte le funzioni sono semplicissime da usare perché risultano intuitive. E’ semplicissimo caricare le foto su Google+ (basta semplicemente trascinare le foto dal desktop) ed è facile fare video chiamate e leggere gli ultimi contenuti condivisi dagli utenti, grazie ad uno stream costantemente aggiornato.

Lo Stream ci permette di leggere esattamente quello che vogliamo. Questo ci risparmia quindi la grossa fatica che riscontriamo su Facebook quando andiamo a scorrere inesorabilmente nei post precedenti i post di qualcuno che ci interessa.

Con Google+ questo semplicemente non accade, nello stream, selezioniamo soltanto quello che vogliamo leggere e il gioco è fatto.

Ricordiamo ai nostri utenti che al momento il servizio Google Plus è riservato ad una cerchia ristretta di utenti (ristretta? Siamo più di 10 milioni) ed è soltanto in Beta.

Dal 31 Luglio, invece, l’iscrizione dovrebbe essere aperta a tutti.

Emanuele Bellotta

Studente con una sconfinata ammirazione per Google e la logica della vita tecnologica sopra una "nuvola".

5 thoughts on “Passare a Google+ da Facebook : Perchè farlo

  1. In realtà in Facebook quando noi vogliamo condividere un post, c’e’ una piccola immagine di un lucchetto, dove possiamo specificare a chi far leggere i nostri post, quindi se noi abbiamo suddiviso in liste(se si va in Account ->modifica amici si puo’ fare) possiamo benissimo cliccare sul nostro lucchetto e ordinare a Facebook di mostrare il nostro post solo ad una certa lista.. quindi si puo’ fare (anche se dal mio punto di vista e’ meno intuitivo di cio’ che offre google)

  2. Le liste possono essere modificate, unica pecca che non sono intuitive e facili da configurare per stabilire quello che deve visualizzare e a chi. Altro problema di Fb le applicazioni esterne che accedono a bacheca e dati personali anche di amici, si possono controllare ma non è facile e quindi indirizzate a utente esperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *