ICloud: Apple contro Google

icloud

E’ di pochi giorni fa la notizia del lancio di ICloud da parte di Apple, un sistema che permette di sincronizzare nella nuvola email, contatti, musica e calendari, otlre a permetterne la sincronizzazione.

A farla breve ICloud permetterà di fare quello che permette di fare google con Gmail, Calendar, Google Music, in particolar modo con Chrome OS.

Ogni utente avrà una email @me.com, quando si riceverà una mail questa verrà sincronizzata e scaricata su tutti i dispositivi con il marchio della mela, cioè Mac, Ipod, Ipad e Iphone, così come succederà con tutti gli altri sevizi.

Cambiate ora @me.com con @gmail.com ed otterrete lo stesso risultato, una sincronizzazione automatica su tutti i dispositivi che la supportano (vale a dire android, chrome os, normali computer e ogni altro dispositivo che voglia implementare questa funzionalità).

Stesso risultato se si parla di ebook e applicazioni, con la differenza che per android esiste uno store accessibile da web, che però apple non offre.

Per le foto il ragionamento è identico, google usa picasa e funziona su ogni computer e le foto sono permanenti, Apple lascia solo 1000 foto per 30 giorni, un piccolo vantaggio per apple sta nella apple tv, ma sappiamo che google sta lavorando alla google tv e che è comunque possibile vedere le foto del proprio android collegandolo ad una normale tv che lo supporti.

Sulla musica invece bisogna dare un punto a Apple, per le forti partnership e per la possibilità di salvare fino a 25000 canzoni nella nuvola con  solo 25$ circa all’anno.

A fronte di questo ragionamento chi vince secondo voi?

Via

alessio

Sono un giovane web designer con la passione per il blogging e la tecnologia in generale.

4 thoughts on “ICloud: Apple contro Google

  1. A me dispiace che, con la nuova “direzione” della apple, e dall’iphone in poi, la filosofia di questa azienda sia cambiata in peggio…
    Una volta il loro motto era “think diffrent”… ora di diffrent non ci vedo un bel niente rispetto, ad esempio, a microsoft.. con la differenza che almeno microsoft non ti vende un mouse a 70€!!!
    Questo iCloud è l’ultima c****ata made by apple.
    Mah… spero ritornino sui loro passi prima o poi…

    1. le previsioni di vendita sono in calo infatti… prima o poi il ciclo apple finirà, come è finito quello Microsoft 🙂

  2. Sono certo che Google alla fine supererà la Apple.
    Mac e Windows sono sistemi ormai inutili e pieni di svantaggi. Il Mac costa ed è poco potente e Windows ha virus e altre rogne…
    Chrome OS e Linux faranno grandi passi.
    Quindi come dice Corfan sono tutte c**ate

  3. Il futuro è cloud.

    Ma mentre Apple e altri marchi di software/hardware si stanno orientando allo store/forward, Google continua a perseguire la strada dello store/share/play.

    Alla fine Google la spunterà. La comodità che mi da avere ogni mio documento, foto, video, musica sempre disponibile ovunque vada su qualsiasi computer è impareggiabile. Mi rubano il mac? si rompe il pc? non trovo l’android? ho perso l’iPod? non importa… datemi un qualsiasi pc e continuo a lavorare/cazzeggiare e da subito, non devo aspettare niente.

    Invece Apple ti invia i files, il che significa che non solo devi attendere ma devi avere anche lo spazio sufficiente in ogni periferica.

    Qui abbiamo Apple che si è accorta troppo tardi dell’errore di ignorare le potenzialità della rete, e ora tenta di recuperare scimmiottando Google, ma come ha scritto Corfan, non sta più perseguendo il “think different” di una volta…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *