Chrome OS: quando il cloud va offline

Chrome OS punta tutto sul cloud, email, testi, giochi, file, immagini, video, musica, insomma, tutto quanto. Ma cosa succede se rimaniamo senza connessione, ad esempio se ci troviamo in una zona non coperta da segnale, o rimaniamo senza internet a casa, oppure ci tagliano il cavo che ci collega al mondo, rimaniamo con le mani in mano? Non possiamo fare più nulla se non aspettare?

No, con Chrome OS è possibile lavorare anche offline, infatti sarà possibile usare Google Docs, per scrivere documenti, presentazioni e file di calcolo offline, leggere le nostre email e preparare le risposte grazie a Gmail, che lavora anche senza una connessione attiva e sapere cosa ci aspetta e cosa dobbiamo fare consultando Google calendar offline.

Oltre a queste possibilità sarà possibile gestire file e cartelle, grazie al file manager integrato in una tab di chrome, sia in locale che tramite un dispositivo esterno, come una chiavetta o un hd.

I file multimediali e i video, anche a schermo intero, verranno riprodotti grazie ad una built-in, cioè un programma integrato, per dare ampio spazio ed utilizzo a progetti come netflix e google music.

Con Google Chrome OS sarà possibile avere un’esperienza a 360 gradi, in ogni occasione.

alessio

Sono un giovane web designer con la passione per il blogging e la tecnologia in generale.

One thought on “Chrome OS: quando il cloud va offline

  1. Ottima notizia, stavo pensando infatti di installare anche chrome os su un vecchio pc che ho in casa, ma temevo per il fatto dell’avere come obbligo una connessione internet sempre disponibile 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *