Google books sotto accusa da tre editori francesi

google books logo

Google books è nuovamente sotto accusa da tre editori francesi: GallimardFlammarionAlbin Michel, che hanno accusato il colosso di Mountain View di aver scansionato ben 9797 opere senza permesso.

I tre editori richiedono un risarcimento di 14 milioni di dollari, cioè circa mille euro a libro. I legali di Google, ovviamente, hanno negato l’accusa, dichiarando che ogni scansione è avvenuta secondo le regole.

Sei mesi fa Hachette, la più grande casa editrice francese, ha firmato un accordo con Google per consentire la scansione dei libri fuori stampa.

Quella di Google Books sembra essere una guerra con l’editoria classica, che si sta combattendo in tribunale e soprattutto in america.

Infine ricordiamo che già due anni fa Google è finito in tribunale per Google Books, sempre in Francia, e, in quel caso, il giudice ha deciso per un calcolo dei danni di mille euro a opera.

Di sicuro tutte queste cause non faranno altro che rallentare la digitalizzazione delle opere.

alessio

Sono un giovane web designer con la passione per il blogging e la tecnologia in generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *