Acer ZGB e Samsung Serie 5 a confronto

Il 15 Giugno saranno l’Acer ZGB e il Samsung Serie 5 ad essere venduti con Chrome OS, dalle pagine di google Chrome OS sono elencate le caratteristiche, vediamo assieme e mettiamo a confronto questi 2 notebook.

L’Acer ZGB ha:

  • Schermo LCD retroilluminato a LED HD Widescreen CineCrystalTM da 11,6
  • 2,95 libbre | 1,34 kg
  • Oltre 6 ore di utilizzo continuo 1
  • Processore Dual-Core Intel® AtomTM
  • Tecnologia Wi-Fi dual-band integrata e tecnologia 3G World-mode (opzionale)
  • Webcam HD con microfono che elimina i rumori
  • Supporto dell’audio ad alta definizione
  • Due porte USB 2.0
  • Slot della scheda di memoria 4 in 1
  • Porta HDMI
  • Tastiera Google Chrome di dimensioni standard
  • Trackpad di grandi dimensioni completamente cliccabile

Mentre il Samsung Serie 5 ha:

  • Display con luminosità di 300 nit da 12,1
  • 3,26 libbre/1,48 kg
  • Oltre 8.5 ore di utilizzo continuo 1
  • Processore Dual-Core Intel® AtomTM
  • Tecnologia Wi-Fi dual-band integrata e tecnologia 3G World-mode (opzionale)
  • Webcam HD con microfono che elimina i rumori
  • Due porte USB 2.0
  • Slot della scheda di memoria 4 in 1
  • Porta Mini-VGA
  • Tastiera Google Chrome di dimensioni standard
  • Trackpad di grandi dimensioni completamente cliccabile

Oltre alle diverse dimensioni e tipologie dello schermo, l’acer con 11,6 pollici e il samsung con 12,1 pollici i due notebook differenziano per il peso, leggermente superiore quello del samsung con 1,48 kili contro i 1,34 kg dell’acer e per la porta HDMI nell’acer, non presente nel samsung che opta per una MINI-VGA.

La differenza più evidente e, forse più importante, è la durata della batteria dichiarata, oltre 6 ore per l’acer, e ben 8 ore e mezza per il samsung.

Per il resto i due notebook sono praticamente identici, forse un design più arrotondato per il samsung Serie 5.

Altra piccola differenza nel design che si può vedere dalle due gallery dell’Acer ZGB e nella gallery del Samsung Serie 5 è la presenza, nel secondo, del simbolo di Google Chrome.

Per ora non emergono altri particolari.

alessio

Sono un giovane web designer con la passione per il blogging e la tecnologia in generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *