Aruba ha ripristinato tutte le sale, ma le polemiche continuano

incendioaruba

Dopo l’incendio di stamattina scaturito nella web farm di Aruba per molte ore migliaia di siti italiani sono rimasti offline.

Solo in tarda mattinata ha ripreso a funzionare qualcosa, infatti verso le 11 di mattina il sito di aruba ha cominciato ad essere raggiungibile, ma solamente alle 17 circa è stato ripristinato tutto.

Lo switch off a causa di un principio d’incendio nella maggiore web farm italiana è durato circa 13 ore. Nel web si sono scatenate moltissime polemiche sia di normali blogger sia di proprietari di ecommerce che hanno avuto danni consistenti a causa del down.

Molti concorrenti di Aruba hanno iniziato proprio oggi delle offerte per il trasferimento del dominio da loro, ironizzando sull’accaduto:

Il tuo server va a fuoco? Passa a X Solo per oggi, 30% di sconto. Digita “ESTINTORE” alla cassa.

Offerta servizio di hosting!!! affrettatevi!!! i server ri aruba vanno a fuoco!!! I nostri server vanno ARUBA!!! 🙂

Sono apparse immagini in rete che cercano di spiegare l’origine dell’incendio, come quella che vedete sopra.

Gli utenti insoddisfatti sono moltissimi, il codacons grida alla class action:

Aruba 9 tweet e 3 news. La totale mancanza di pubbliche relazioni da parte della maggiore società italiana è disarmante.

vergogna…. aruba non dà informazioni e non sanno quando riusciranno a garantire il servizio

Altre persone lamentano penalizzazioni da parte di Google a causa del prolungato down del proprio sito. I danni di questa terribile giornata sono moltissimi, sia a livello di immagine che a livello monetario per i vari clienti che affidavano le proprie attività ad Aruba.

morocarlo

Sono uno studente di ingegneria informatica di Trieste. Sono appassionato di informatica. Conosco vari linguaggi fra cui C#, vb.net, vb6, java, php, asp, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *