Il cloud computing è veramente pronto?

cloud-computing

Ieri il servizio cloud di Amazon su cui si basavano siti molto noti come Foursquare, Reddit, Quora e Friendfeed è andato giù lasciando milioni di utenti nel vuoto.

Google però in passato ha assicurato un uptime superiore al 99.6%, sicuro delle proprie infrastrutture, ma si è già dimostrato in passato che anche Google può avere problemi, come con Gmail un po di tempo fa quando milioni di persone si sono ritrovate senza più mail, anche se sono state ripristinate nel giro di una settimana.

Tutto questo ci fa pensare se il cloud sia veramente pronto per essere utilizzato completamente. Nessuno mette in dubbio la sua utilità, ma se ci ritroviamo ad avere importanti file online e questi sono inaccessibili per alcune ore la cosa potrebbe avere risvolti negativi.

La privacy è tutto un altro discorso. Quello a preoccupare non è tanto cosa ci faranno le aziende con i nostri dati, ma la possibilità di vedere i propri dati presenti nella nuvola rubati o alterati da alcuni hacker.

morocarlo

Sono uno studente di ingegneria informatica di Trieste. Sono appassionato di informatica. Conosco vari linguaggi fra cui C#, vb.net, vb6, java, php, asp, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *