Licenziata si vendica eliminando i dati dell’azienda

hacker

Una donna di 43 anni è stata licenziata dalla sua azienda, e per vendicarsi usa le sue credenziali per accedere al sistema e cancellare i dati dei clienti del suo ex datore di lavoro.

Non si tratta di un attacco hacker come si legge su altri siti, in quanto la donna era già in possesso delle credenziali, si tratta solo di una dimenticanza del capo che non ha cancellato l’utente dal sistema di accesso.

La donna ha cancellato la posizione assicurativa delle aziende della sua ex azienda. Il danno stimato è di 350€ per ogni azienda cancellata, il totale sarebbe quindi di circa 13 mila euro.

morocarlo

Sono uno studente di ingegneria informatica di Trieste. Sono appassionato di informatica. Conosco vari linguaggi fra cui C#, vb.net, vb6, java, php, asp, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *