Apple caccia WikiLeaks da App Store, Google l’accoglie su Android Market

Alla cacciata di WikiLeaks da parte di Amazon, EasyDns, PayPal, Mastercard, Visa e Bank of America, si aggiunge dunque l’esclusione da Apple App store della Web app a pagamento di WikiLeaks.

Apple ha affermato che l’applicazione è stata rimossa poichè “Viola le linee guida di sviluppo di App Store. Un’app deve rispettare le leggi locali e non mettere in pericolo individui o gruppi”.

Google ha però accettato l’applicazione nel proprio market. Per il momento l’applicazione è ancora presente, ma non si sa cosa accadrà in futuro.

morocarlo

Sono uno studente di ingegneria informatica di Trieste. Sono appassionato di informatica. Conosco vari linguaggi fra cui C#, vb.net, vb6, java, php, asp, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *