Cina e Google Maps, è ancora battaglia

Lo State Bureau of Surveying and Mapping (SBSM) del paese ha infatti reso noto che tutte le aziende interessate a fornire un servizio di mappatura del territorio,dovranno ottenere una specifica licenza a tale scopo entro il 31 marzo 2011.

Questo per evitare di essere trascinate in tribunale a partire da Luglio.

Questo per far si che i confini cinesi vengano rappresentati correttamente, senza alcun errore evitando il rischio che territori cinesi siano riconosciuti come indipendenti.

Neppure a dirlo l’unica azienda già con la licenza in mano è Baidu, leader della ricerca online con il 73% delle querry cinesi.

morocarlo

Sono uno studente di ingegneria informatica di Trieste. Sono appassionato di informatica. Conosco vari linguaggi fra cui C#, vb.net, vb6, java, php, asp, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *