Google cambia l’algoritmo del pagerank

Google cambia l’algoritmo del pagerank per sfavorire quei siti che operano in maniera scorretta. La regola “basta che se ne parli” non varrà più.

Una volta era molto importante per il rank di un sito avere molti backlink e quindi era molto importante far parlare di se sia in modo positivo che negativo, l’importante era far parlare di sè.

Infatti google decide di cambiare le carte in tavola per quello che riguarda il posizionamento.

Il problema nasce da un sito che proponeva occhiali griffati non originali, e grazie anche ai commenti negativi è riuscito a salire su google fino ad ottenere la prima pagina.

Google ha pensato quindi di cercare di risolvere il problema. Bannare semplicemente il sito non sarebbe stato sufficente poichè il problema si sarebbe ripresentato con altri siti.

Inoltre sarebbe stato anche inefficente penalizzare i siti con recensioni negative, poichè temi scottanti avrebbero ricevuto critiche e i risultati non sarebbero stati accettabili.

Google ha così pensato di cambiare il proprio algoritmo di pagerank raccogliendo solo i siti commerciali e classificandoli in base alle recensioni negative.

La regola del basta che se ne parli non servirà più. Google non ha fornito maggiori dettagli per evitare di mettere in luce ulteriori debolezze.

Via

morocarlo

Sono uno studente di ingegneria informatica di Trieste. Sono appassionato di informatica. Conosco vari linguaggi fra cui C#, vb.net, vb6, java, php, asp, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *