Google books arriva anche in Francia

Il paese che più di ogni altro aveva opposto resistenze di ogni tipo ai progetti di scannerizzazione di Mountain View, infatti, ha allentato la propria opposizione ed ha accettato di concedere parte dei propri volumi all’azienda statunitense.

I primi problemi sorsero con la Bibliothèque Nationale de France che non voleva che i propri libri andassero a finire nel database di Google.

Dopo si ebbero problemi con French Publishers Association e conSarkozy pronto ad investire 750 milioni di euro pur di produrre in proprio le scannerizzazioni.

Google ha però finalmente trovato un accordo con Hachette che gli permette di scanarizzare circa 1000 libri. Pochi rispetto al milione protetto da copiryght in Fracia, ma comunque sono sempre un inizio.

Via

morocarlo

Sono uno studente di ingegneria informatica di Trieste. Sono appassionato di informatica. Conosco vari linguaggi fra cui C#, vb.net, vb6, java, php, asp, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *