Andromeda OS

Andromeda è il nome del nuovo dispositivo di Google. Un dispositivo che dovrebbe essere disponibile da autunno. Altro non è che un notebook Pixel, il nuovo nome dei portatili deciso da Google. Oltre al notebook è previsto anche un tablet prodotto da Huaewi.

La presentazione ufficiale è avvenuta il 4 ottobre 2016 in un evento che google ha realizzato proprio per presentare tutta la sua tecnologia legata alla casa e a questo nuovo importante cambiamento per il reparto software e hardware.

Android

Otto anni fa, nel 2008 nasceva Android, un sistema operativo basato su Java pensato per funzionare sui pochi smartphone allora disponibili. Il mercato è esploso in poco tempo e da semplice e basilare sistema operativo Android è diventato un sistema completo e ricco di funzionalità. Attualmente oltre che sulla stragrande maggioranza deigli smartphone troviamo Android in auto, sulle tv e in moltissimi altri dispositivi. Ovviamente con le sue varianti.

Chrome OS

Annunciato il 7 luglio 2009 e arrivato il 15 giugno 2011 in versione stabile sul primo Chromebook. Questo è Chrome OS.

Google non si è fermata solo a sviluppare Android ma ha deciso di creare un sistema operativo basato sul browser Chrome. Come su Android anche su questo sitema operativo troviamo come base Linux. Chrome OS è ufficialmente supportato sui chromebook, speciali portatili (che in America vengono venduti più del mac) pensati per durare molto, dal costo anche contenuto e usati principalmente da chi naviga o per chi vive nel web. Esistono versioni realizzate con Chromium OS, la versione open source e liberamente utilizzabile.

Andromeda OS

La prima integrazione fra questi due sistemi operativi di Google è stata vista con l’introduzione del supporto alle APP di Android su alcuni Chromebook.
Adesso questa integrazione è più completa che mai con l’arrivo di Andromeda OS.

Chrome OS si fonderà con Android, portando il meglio di queste due piattaforme.

Progetto Bison avrà come CPU un Intel m3 o un i5, con 32 o 128Gb di spazio a disposizione, 8 o 16gb sono le dimensioni della ram di cui è provvisto. Ovviamente sono presenti 2 USB-C di nuova generazione, un jack per le cuffie e un sensore per le impronte digitali, per un rapido accesso ed una protezione adeguata. Il tempo stimato di autonomia è di ben 10 ore e la tastiera sarà retroilluminata, per permetterne un utilizzo anche al buio o in condizioni di luce scarsa. Touchpad sensibile alla pressione e 10 millimetri di spessore concludono il tutto.

Il prezzo non è proprio accessibile a tutti, ma per 800€ circa possiamo avere uno notebook come un smartphone (di fascia alta ovviamente).

La mitologia di Andromeda

Andromeda non è solo il nuovo sitema operativo di Google, ma è anche una figura della mitologia greca, figlia di Cefeo e di Cassiopea, sovrani d’Etiopia. Una figura importante da cui forse si è ispirata per il nome.

La leggenda narra che Cassiopea sostenne di essere più bella delle Nereidi, delle ninfe marine dalla bellezza accecante. Per punire la sua vanità e placare l’ira di Poseidone Andromeda venne incatenata ad una roccia. A salvarla arrivò  Perseo, reduce dalla sfida con Medusa che la salvò ed ebbe sei figli da lei.

alessio

Sono un giovane web designer con la passione per il blogging e la tecnologia in generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *