Come non perdere clienti locali su Google

E’ sempre più difficile attirare clienti nella propria attività, sia essa un piccolo negozio, un hotel, un parrucchiere o un fabbro.

La competizione in internet è sempre maggiore ed è sempre più difficile emergere, specialmente in alcuni settori come quello turistico.

Un buon sito ottimizzato a livello tradizionale è un ottimo punto di partenza per migliorare la propria presenza online e quindi ottenere un maggiore riscontro, ma raramente basta.

Proviamo a pensare a quante persone, trovandosi chiusi fuori a casa, chiamino un fabbro, il primo che trovano cercando fabbro su Google. Sono molti, moltissimi. Google propone già i fabbri più vicini a noi, ma è nostra premura aggiornare i dati e verificare che questi siano corretti.

Non è però l’unica cosa di cui dobbiamo occuparci. Esistono molti altri servizi, come Pagine Gialle, Facebook, solo per citarne due, che consentono di cercare un servizio o un’attività locale specifica.

Sono moltissimi i punti e le cose da sapere per poter promuovere al meglio il proprio ristorante, pizzeria, concessionaria e ogni qual si voglia attività locale sul web.

Per fortuna è stato da poco lanciato un corso unico in Italia dedicato proprio a questo.

Una guida semplice e pratica, che offre anche degli aggiornamenti costanti su tutto il mondo della promozione online per le attività online. Il primo capitolo è gratis e lo puoi scaricare da qui.

alessio

Sono un giovane web designer con la passione per il blogging e la tecnologia in generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *