appslist chrome os

Chrome OS sempre più desktop – nuovi update

Chrome OS modifica nuovamente la sua interfaccia grafica, forse in cerca di una linea che possa piacere agli utenti, sia semplice da utilizzare e orientata al cloud.

appslist chrome os

La lista delle applicazioni è stata ridisegnata, posizionando le applicazioni sulla sinistra tramite un box che appare al click.

La omnibox permette di cercare un’applicazione, nel web o nel tuo computer e si trova posizionata proprio in corrispondenza delle applicazioni.

Il dialogo per la stampa è stato modificato, inoltre è stata aggiunta la possibilità di aggiungere dei wallpaper personalizzati.

Google Drive è il nuovo file system di Chrome OS, infatti, dopo l’ultimo aggiornamento, è possibile salvare direttamente i file in Drive, senza dover passare prima dall’hd di piccole dimensioni presente nei chromebook.

È stato introdotto il supporto audio HDMI e per le USB, alcune nuove feature per la sandbox, che permette di mettere in maggiore sicurezza il sistema operativo.

Infine sono stati fissati numerosi bug e problemi di sicurezza, come è solito per ogni release.

Google, nel frattempo, ha alzato il premio che invia per ogni problema di sicurezza scoperto e segnalato su Chrome, segno che questo sistema operativo e il browser su cui è basato è sempre più sicuro.

Pronti per la rivoluzione del cloud?

Via

alessio

Sono un giovane web designer con la passione per il blogging e la tecnologia in generale.

2 thoughts on “Chrome OS sempre più desktop – nuovi update

  1. Pronti alla rivoluzione del cloud? Chiude così l’ultimo articolo di Alessio. Io aggiungo che più cloud di così….!! per la verità siamo anche “on fog” a meno che non ci sia la possibilità di acquistare un Chromebook nuovo tipo (quello da 4GB+Intel Celeron). Ma dove lo compro (quello nuovo s’intende)???

    1. te lo compri su amazon.co.uk e te lo spedisce in Italia. Oppure su ebay come ho fatto io e ho comprato un chromebox nuovo da uno sviluppatore google dalla Germania con intel i5 come processore al posto del celeron

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *