android pirateria

Android: progettato per la pirateria

Parole forti quelle scritte da Matt Gemmell contro Android, infatti lo sviluppatore di applicazioni per iOS sostiene che Android è stato progettato per la pirateria.

android pirateria

Il problema risiederebbe nell’architettura open, infatti la possibilità di guardare e controllare il codice sorgente rende molto più facile ai malintenzionati scoprire falle. Se questo è vero è altrettanto vero che il software open source permette a tutti gli utenti di scoprire e segnalare queste falle prima che vengano sfruttate ed un esempio di successo è proprio linux, con la sua community e la sua sicurezza.

Su android sarebbe facile ottenere i permessi di root, ed è anche giusto dato che il cellulare è dell’utente che deve poterlo gestire, questo faciliterebbe l’installazione delle app pirata.

Infatti è abbastanza semplice scaricare un’app pirata e installarla sul proprio terminale Android in maniera del tutto gratuita, senza tirare fuori un euro.

Recentemente un gioco per Android è stato rilasciato gratuitamente, dopo un’inizio in cui era a pagamento proprio a causa della pirateria. La soluzione sarebbero gli acquisti in-app, cioè si possono acquistare funzioni extra o potenziamenti che aiutano e facilitano il gioco.

Questa scelta non è molto apprezzata o amata da una categoria di utenti che si sente limitata se non paga ma garantisce un guadagno e un introito per gli sviluppatori.

La soluzione sarebbe rendere Android più chiuso, soluzione che sta adottando microsoft con Windows 8, ma anche in questo caso sorgono i problemi.

Steam è una piattaforma che permette di acquistare giochi per windows, proprio in questi giorni il proprietario si è scagliato contro windows 8 e il suo market.

Infatti sta portando steam e i suoi 2500 giochi su linux, come piano b, nel caso in cui la chiusura di microsoft porti ad un’ulteriore riduzione dei margini di guadagno in questo settore, margini che non sono elevati.

Come finirà questa storia, meglio open o closed?

Via

alessio

Sono un giovane web designer con la passione per il blogging e la tecnologia in generale.

One thought on “Android: progettato per la pirateria

  1. lol ma che deve dire uno che lavora per il colosso della che fino a pochi anni fa credeva di aver stravinto e che invece, con l’arrivo di android, si è ritrovato di nuovo secondo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *