Le estensioni di Chrome: ancora più sicure

Chrome ha raggiunto i 310 milioni di utenti, è questa la cifra che ci è stata data durante il Google I/O di quest’anno, ed è in possesso di un web store con tantissime applicazioni ed estensioni.

Su Chrome è presente un’opzione per disabilitare l’installazione delle estensioni da terze parti, cioè non provenienti dal webstore, opzione diventata molto più visibile ed esplicita nell’ultima versione.

Chrome può verificare le estensioni presenti nel suo store, ma non può certamente far nulla per tutte le estensioni che possiamo trovare in rete, è per questo che è stata aggiunta questa opzione, per monitorare meglio la situazione e garantire una maggiore sicurezza.

Un’estensione, potenzialmente, può rubare i dati di navigazione dell’utente od inviare fastidiose notifiche, come pubblicità, controllare la cronologia e molto altro. Quando installiamo l’estensione ci viene richiesto quali permessi deve avere e quindi sappiamo cosa può potenzialmente fare, ma non sapere la provenienza può essere un problema.

Google ha quindi creato un team che si occuperà di verificare il comportamento di tutte le estensioni caricate, per evitare che ce ne siano di maligne. Probabilmente questa mossa è collegata alla pubblicità che presto potrebbe arrivare nelle estensioni, quindi il team potrebbe essere finanziato grazie agli introiti. Inoltre avremo una maggiore garanzia di non essere soggetti a truffe o a pubblicità ingannevoli.

Ancora una volta Chrome, con i suoi 310 milioni di utenti, è pronto a lanciare sul mercato delle piccole grandi novità.

alessio

Sono un giovane web designer con la passione per il blogging e la tecnologia in generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *