falla android

Android, scoperta una nuova falla

falla android

Non sembra essere un periodo positivo per quello che riguarda la sicurezza online. Dopo tutti i problemi relativi ai pc e ai recenti problemi nei pagamenti in app arriva il turno di Android.

Il problema riguarda – ancora una volta – il Play Store e il sistema “bounce” applicato per controllare in maniera automatica le applicazioni caricate nello store per il robottino verde.

Non è la prima volta che il sistema di sicurezza automatico di Android lascia passare dei malware, era già successo alcune settimane fa con alcuni giochi – che erano rimasti nello store alcune settimane indisturbati – ed oggi è successo di nuovo.

Nicholas Percoco è lo scopritore della falla che, insieme al suo collega, Sean Schulte, ha reso malevola un’applicazione verificata, cioè sicura e controllata.

L’applicazione si chiamava SMS Blocker, ed inizialmente era innocua, ma dopo ben 11 aggiornamenti l’applicazione è diventata malevola. Infatti i nuovi aggiornamento hanno consentito all’applicazione di impossessarsi di tutti i dati dello smartphone.

Inoltre l’applicazione era in grado di realizzare un attacco dDos, cioè di inviare tantissime richieste in contemporanea verso un sito internet.

Oggi, durante la conferenza di Las Vegas, gli sviluppatori dimostreranno la loro tecnica, sperando che Google stia ascoltando e che ponga rapidamente rimedio a questo problema.

Anche perché installare un’applicazione, che crediamo sicura e che poi mediante vari aggiornamenti diventi malevola è una grande problema.

L’utente quando aggiorna un’applicazione, anche se richiede nuovi permessi, raramente legge le novità o i nuovi permessi richiesti, per cui presta poca attenzione a questo particolare. Il pensiero comune verso le applicazione è che queste siano sicure, specialmente se l’ho già usata per diverso tempo e se l’hanno installata molti utenti.

Quando installate un’applicazione leggete sempre i commenti, controllate le votazioni e i permessi che richiede. Prestate sempre molta attenzione a cosa installate nei vostri smartphone, perché il problema di sicurezza è sempre dietro l’angolo.

alessio

Sono un giovane web designer con la passione per il blogging e la tecnologia in generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *